Italian Distributed Ledger Technology Working Group

Also CINI working group on Blockchain

LazioChain blockchain e decentralizzazione per l Agrifood 2021 2023

Importo: € 147.568,00

Il progetto LazioChain ha l’obiettivo di introdurre la tecnologia blockchain nella filiera agrifood laziale. Mentre la blockchain viene normalmente proposta per scopi di tracciamento, LazioChain prevede di adottarla per decentralizzare attività che normalmente si avvalgono di servizi ICT centralizzati (es. marketplace per l’incontro della domanda, come Alibaba, Amazon business, ecc.). La decentralizzazione rende più semplice l’accesso di piccoli operatori a valore aggiunto nella filiera. Il progetto si basa su ricerche già avviate da parte dei richiedenti riguardo alla decentralizzazione delle verifiche di identità degli utenti e al mantenimento del database sottostante che permettono di risolvere certi limiti delle blockchain tradizionali. Il progetto si avvale della collaborazione di aziende già attive in ambito agrifood e blockchain. Il risultato del progetto è una innovazione ICT potenzialmente applicabile in altre aree.

H2020 SU SEC 2018 832735 LOCARD Lawful evidence collecting and continuity platform development 2019 2022

Digital evidence is currently an integral part of criminal investigations, but due to its nature, the use of digital evidence in a court of law has always been challenging. It is critical that it should be accompanied by a proper chain of custody, guaranteeing its source and integrity. LOCARD aims to provide a holistic platform for chain of custody assurance along the forensic workflow, a trusted distributed platform allowing the storage of digital evidence metadata in a blockchain. SPRITZ Security and Privacy Research Group at Department of Mathematics (University of Padua), under the supervision of Prof. Mauro Conti, is investigating novel methods on mobile forensics, from how to perform forensics on locked devices to the many technological, organizational, and legal challenges that the cloud exacerbates and are faced by digital forensics examiners, and develop plans for measurements, standards, and technology research to mitigate the challenges that cannot be handled with current technology and methods.
H2020 SU SEC 2018 832735 LOCARD Lawful evidence collecting and continuity platform development 2019 2022

AgriChain: Utilizzo di tecnologie Block-chain per il controllo della filiera di prodotti agro-alimentari e la prevenzione di frodi commerciali (2018-2020)

Bando Fondazione CRPG Bando Tematico Esercizio 2018 - Settore Ricerca Scientifica e Tecnologica

Importo progetto: 38K euro
Il settore agroalimentare è molto importante per l’economia europea, italiana e anche soprattutto per il territorio regionale. Nell'Industria Italiana, ma in Umbria in particolare, la maggior parte delle imprese (95%) sono micro-imprese con un numero di addetti che non supera le 9 unità . Le piccole e medie imprese (10-49 addetti) rappresentano invece il 4,4% (rapporto ISTAT 2014). Per le loro dimensioni ridotte, queste aziende hanno difficoltà di integrazione all’interno della stessa filiera, un basso contenuto tecnologico, ed una bassa predisposizione ad innovare (quasi inesistente il settore Ricerca e Sviluppo).

La soluzione proposta da AgriChain pretende di offrire al tessuto produttivo formato da piccole imprese, produttrici di prodotti di alta qualità , la possibilità di elevare e dimostrare la qualità dei propri prodotti. L'obiettivo dichiarato è quello di prevenire le frodi commerciali di prodotti a marchi registrato (e.g., DOPo IGP). In AgriChain, l'Università di Perugia si propone di dare una soluzione innovativa utilizzando le competenze sinergiche e multidisciplinari presenti nei dipartimenti di Matematica e Informatica e Scienze Agrarie Alimentari ed Ambientali (e con personale anche da Ingegneria). Inoltre, il progetto si avvale del sostegno del Gran Sasso Science Institute che, fornisce ulteriori competenze tecnologiche, del 3A Parco Tecnologico Agroalimentare dell'Umbria che fornisce know-how e contatti con il mondo aziendale agroalimentare locale, e del comune di Perugia che fornirà patrocinio e l’uso della Sala dei Notari per i workshop (aperti anche alla cittadinanza) organizzati nel progetto.

AgriChain si prefigge di prevenire il fenomeno delle frodi commerciali attraverso l’utilizzo di tecnologie informatiche basate su Block-chain, che, per le caratteristiche offerte, si dimostra essere una scelta appropriata e molto efficace. Lo studio e l’analisi che proponiamo ha l’obiettivo di automatizzare e certificare in modo sicuro ed inalterabile le materie prime ed il processo produttivo e distributivo, apportando valore aggiunto all’intero sistema e garantendo il consumatore finale.
AgriChain: Utilizzo di tecnologie Block-chain per il controllo della filiera di prodotti agro-alimentari e la prevenzione di frodi commerciali (2018-2020)

Ricerca e Visualizzazione di Flussi Bitcoin nelle MixNet (REMIX) (2017-2018)

Bando Banca d’Italia e Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia

Importo progetto: 24K euro
Empiricamente, proveremo ad utilizzare almeno due servizi di MixNet (solitamente corrispondenti a servizi a pagamento), come per esempio BitMixer e CoinMixer. Successivamente, investigando sulla block-chain (database pubblico) le transazioni effettuate, cercheremo di estrarre le caratteristiche principali. In questo modo saremo anche in grado di individuare gli indirizzi Bitcoin che appartengono al servizio di MixNet, e da questi potremmo quindi risalire ad altri indirizzi MixNet magari non coinvolti nel nostro esperimento. Cercheremo quindi di individuare su tutta la block-chain pattern generali di spostamenti di bitcoin simili a quelli provocati dal nostro esperimento. Infine, li visualizzeremo su un’applicazione web. Doteremo quindi questa applicazione di un filtro per visualizzare solo i pattern individuati in modo automatico.

BitCoin (2015-2017)

Bando Banca d'Italia

Importo progetto: 24K euro
Il progettoBitcoin si propone di studiare l'asset/valuta elettronica Bitcoin. In particolare, sarà studiato e definito un modello matematico per la descrizione della dinamica del prezzo del Bitcoin, prima in un solo mercato e poi analizzando i meccanismi d'interazione tra mercati diversi. Sulla base di tale studio sarà individuato un modello discreto/continuo adeguato che, da una analisi preliminare, sembrerebbe suggerire la presenza di bolle speculative delle quali si dovrà tenere conto nella scelta delle dinamiche di prezzo.